Obama Gender akbar NWO

lo sanno tutti Maometto aveva la buona intenzione di essere un bravo musulmano, ma, di fatto lui ha finito per fare ISIS sharia in Arabia Saudita Al-Quaeda Allah akbar, Obama Sodoma culto l'anticristo, alleato, per fin di bene: la conquista del mondo Califfato Saudita MECCA Caba! .. e tutti vissero felici e contenti!

Emanuele Callioni  Data:  03/09/2015 12.54 Da: Emanuele.Callioni@mediaset.it Letto: https://www.youtube.com/user/noahNephillim  Allegati: ] LUI NON MI RISPONDERà MAI, E NEANCHE BERLUSCONI MI RISPONDERà, PERò IL SUO COMPUTER CONTRO LA COSTITUZIONE E CONTRO IL DIRITTO UNIVERSALE E NATURALE DELLA LEGITTIMA DIFESA MI HA MINACCIATO UGUALMENTE! [ Le informazioni trasmesse sono destinate esclusivamente alla persona o alla societa' in indirizzo e sono da intendersi confidenziali e riservate. Ogni trasmissione, inoltro, diffusione o altro uso di queste informazioni a persone o societa' differenti dal destinatario e' proibita. Se ricevete questa comunicazione per errore, contattate il mittente e cancellate le informazioni da ogni computer.
SILVIO BERLUSCONI MI HA DETTO, IN MODO SOTTINTESO: "FOTTITI TU, IL TUO ISRAELE, IL TUO CRISTIANESIMO, IL TUO GENERE UMANO, E FOTTITI CON IL TUO SITO DI DENUNCIA FARISEI MASSONI COMPLOTTISTI BILDENBERG NUOVO ORDIME MONDIALE!" INFATTI, LUI MI HA FATTO CHIUDERE https://www.youtube.com/user/noahNephillim [CHE ERA QUESTO IL SUO VERO OBIETTIVO ] MI RICORDA LA STESSA RISPOSTA DI ROTHSCHILD AD UN GIORNALISTA: "SE TU HAI LE PALLE VIENI AL CONGRESSO!" CIOè PER FARE UNA LEGGE CHE MI DICHIARI COME CRIMINALE INTERNAZIONALE s.P.a. NWO 322 BUSH 666 KERRY OBAMA LA ABOMINAZIONE MERKEL TROIKA DELL'ANTICRISTO!!
The information transmitted is intended only for the person or entity to which it is addressed and may contain confidential and/or privileged material. Any review, retransmission, dissemination or other use of, or taking of any action in reliance upon this information by persons or entities other than the intended recipient is prohibited. If you received this in error, please contact the sender and delete the material from any computer.

OK! LIBERA CHIESA IN LIBERO STATO! GIù LE MANI DALLA CHIESA! ] L'UNICO POSTO DI UNA NOTA LOCALITà TURISTICA DOVE NON SI PAGA IL PARCHEGGIO? è PROPRIO INTORNO ALLA CHIESA! ORA CI FANNO PAGARE ANCHE L'ARIA CHE RESPIRIAMO! QUESTO NON è PIù UN MONDO DOVE I POVERI, schiacciati dalla grande usura Banche Centrali s.p.A., POSSONO VIVERE: ancora! [ Il Vaticano ha stabilito che le persone transgender non possono essere padrini nella Chiesa cattolica, il che ha sollevato un polverone nei media secolari e tra gli attivisti, soprattutto in Spagna, dov’è esploso il caso. Alex Salinas, della città spagnola di Cadice, è nato donna, ma ora ha una carta d’identità maschile ed è in […]

IDF Rescues US Jews from Arab Lynch Mob in Hevron ] IDF Rescuse 5 American Boys From Lynch Mob in Hevron [ Five Jewish tourists from the US mistakenly entered the Arab-controlled section of Hevron Thursday, where they were attacked by a mob that threw firebombs and rocks at them, the IDF and police spokesman said. A local Arab took them into his home, where they awaited rescue by the IDF. Forces from the Hevron District police and Judea and Samaria police, assisted by an IDF force, entered the neighborhood and rescued them. Two of the men are in moderate to light condition. They have been taken to receive medical attention. Photos from the scene show a pair of tefillin [phylacteries - ed.] lying on the road, belonging to one of the victims who escaped during the attack. According to reports from emergency service ZAKA in Hevron / Kiryat Arba, a firebomb was hurled at their vehicle, which went up in flames.
Watch Here. A report from the Hatzala emergency service of Judea and Samaria said that one of them is bleeding from the face. The latest reports said that the IDF has reached the men and that they are being taken to Israeli-controlled territory. They have been alternately described as haredi and as yeshiva students. Large IDF forces are combing the area where the attack took place and investigating the event. Source: Arutz Sheva

FARISEI MASSONI SALAFITI GENDER S.p.A. Banche Centrali, voi senza i cristiani "luce del mondo e sale della terra?" voi vi godrete un pianeta trasformato in un inferno, perché è dall'inferno che voi siete nati! [ NON VI PREOCCUPATE NOI CRISTIANI ANDIAMO TUTTI IN PARADISO E VI LASCIAMO QUESTO INFERNO DI PIANETA.. NON VI PREOCCUPATE, NOI TOGLIAMO IL DISTURBO! ] 2015_8_Dossier Macroanalisi [ Dunque il nostro focus si allarga e prende in esame molte realtà in questo ultimo dossier del 2015. Ecco cosa troverete:
1) Olanda: Tensioni fra cristiani e musulmani nei centri di accoglienza [ la marea nera maomettana sharia uccide tutto ]
2) India: L’Alta Corte dichiara che i cristiani convertiti hanno ancora una casta [ INDIA nega in modo formale la sua costituzione ]
3) Europa: L'islam politico è una minaccia per la democrazia?
4) Nigeria/Camerun/Ciad/Benin/Niger: La violenza dei Boko Haram si intensifica e diventa regionale
5) Repubblica Centrafricana: un conflitto complesso
6) Russia: Gli ortodossi diventano più aggressivi
7) Asia Centrale: sempre meno libertà religiosa
8) Messico e America Latina: Dati allarmanti. Buona lettura! 1 settembre 2015 | N. 08
Macro-analisi: allarghiamo la prospettiva
================
https://www.youtube.com/watch?v=dHCAyJag_94 Iran is about to attack Israel and just tried to 3/25/2014 ] SE, ISRAELE NON FOSSE VIOLENTO? SI SAREBBE GIà ESTINTO, COME, ANCHE AFRICA, EUROPA SONO DESTINATE A DIVENTARE UN CALIFFATO! QUESTA STORIA EMOTIVA DEI BAMBINI PALESTINESI, CHE, in realtà, SONO LE VITIME DELLA EGOMONIA SAUDITA SUL MONDO, è UN FUMO NEGLI OCCHI DEGLI STUPIDI CHE NON RIESCONO A VEDERE TUTTI I GENOCIDI CHE LA LEGA ARABA, HA FATTO, STA FACENDO E FARà IN FUTURO, PERCHé L'ISLAM SHARIA è IL NAZISMO AUTORIZZATO SOTTO PROTEZIONE ONU USA! Russia e Cina, in questo scenario, non possono perdere i loro alleati islamici, che, è perché, la guerra mondiale: in Siria ed Ucraina, ormai è già iniziata!
OBAMA GENDER è IL PIù GRANDE TERRORISTA ISLAMICO DELLA STORIA DEL GENERE UMANO! WATCH: How Will Iran Spend Over $150 Billion? The next time someone tells you that Iran will use the money from the nuclear deal to support its economy and improve the country, make sure you show them this video.
Prior to the nuclear deal, Iran was suffering from crippling economic sanctions imposed by the P5+1 powers aimed at getting the Islamic Republic to suspend its uranium enrichment program.
Still, Iran managed to allocate funds in order to promote terror around the world, and especially against Israel.
Can you imagine what Iran will do another $150 billion? Watch this video and see for yourselves. Iran's Intercepted Weapons Shipment Unloaded in Israel Pubblicato il 09 mar 2014 Iran's Intercepted Weapons Shipment Unloaded in Israel
On March 9, 2014, the IDF completed the unloading and inspection of the weapons containers uncovered onboard the Klos-C. This concluded Operation Full Disclosure, aimed at preventing the smuggling of advanced weaponry from Iran to terrorist organizations in the Gaza Strip.

IMAM OBAMA SHARIA GENDER L'ANTICRISTO, HA DECISO DI BOMBARDARE IL MONDO, AL POSTO DI BOMBARDARE IL NUCLEARE IRANIANO! ED ORA SOTTO RICATTO DI OBAMA, bUSH 322 kERRY, anche, ISRAELE è COSTRETTO A DIVENTARE UN SATANISTA,  complice di usurai massoni Merkel Troika, PER POTER SOPRAVVIVERE!  Ecco perché l'EUROPA verrà annientata! ed Erdogan si sta preparando per fare il suo massacro sharia in Europa! ] [ Palestinian Authority aims to unite with Iran against Israel ] [ In a renewed effort to bolster anti-Israel activity, PA Chair Mahmoud Abbas will visit Iran and is working to consolidate ties with the Islamic Republic. By: Palestinian Media Watch (With files from Atara Beck, World Israel News)
Palestinian Authority (PA) leader Mahmoud Abbas will be visiting Tehran in the near future in order to strengthen bilateral ties. Abbas Zaki, a senior official of Fatah, the PA’s ruling party, who is traveling to Iran to arrange Abbas’ visit, said the ties are “an inevitable step if we [the Palestinians] want to confront the Israeli occupation,” as reported this week in Al-Hayat Al-Jadida, the official PA daily. http://worldisraelnews.com/proof-found-irans-destabilization-middle-east/ Iran has been a significant supplier of weapons used in terror against Israel. For instance, it was behind the shipping of 50 tons of weapons to the PA on the ship “Karine A” that Israel intercepted in 2002 as well as the Iranian weapons-laden “Klos C” that the IDF captured in March, 2014. Earlier this month, Abbas had already sent a senior official to Tehran to deliver a personal letter to Iranian President Hassan Rouhani concerning “Israeli offensives against ‘our people and its holy places,'” according to the Jordanian online Watan News Agency. Ironically, it is the Jordanian Waqf (Islamic religious trust), which controls the Temple Mount in the Old City of Jerusalem, that abuses non-Muslims visiting the site.
PLO Executive Committee Member Ahmed Majdalani was sent “to repair its relations with Iran… and it was agreed to determine actual steps to bring the occupation to an end, in addition to Palestinian participation in resolving the Syrian crisis. This is due to the fact that http://worldisraelnews.com/abbass-fatah-party-to-hezbollah-we-are-resisting-the-same-enemy/ and the Iranian initiative to end the war taking place there intersect,” says independent Palestinian news agency Ma’an.

ma ISIS sharia [ grazie al supporto di IMAM USA, sharia Turchia e sharia ARABIA SAUDITA, sgozza tutti i cristiani, e trasforma: sotto pena di morte, in terroristi tutte le popolazioni locali! QUESTO CRIMINE DI GENOCIDIO E PULIZIA ETNICA è QUALCOSA DI ABNORME, RISPETTO A TUMANO, SALAFITI E FARISEI DEVONO SCHIAVIZZARE IL MONDO, E SE ISRAELE SI ALLONTANA DA ME, IL SUO RE LORENZOJHWH, SI TRASFORMERà UTTI I DELITTI CHE, ASSAD POTREBBE FARE! IN SIRIA SI COMBATTE LA ULTIMA BATTAGLIA, PER LA SOPRAVVIVENZA DEL GENERE DEFINITIVAMENTE IN UN SATANISMO! .. CHI DEVE AGIRE? è IL MOMENTO DI AGIRE! IO STO FACENDO SEMPRE BRUTTI SOGNI LA NOTTE! ] The spiraling crisis spurred the Security Council — usually paralyzed by divisions on Syria — to pass three resolutions last year aiming to increase humanitarian aid. The latest resolution, approved unanimously in December, extended cross-border aid deliveries to Syrians in rebel-held areas without approval from Damascus. La crisi a spirale ha spronato il Consiglio di Sicurezza - di solito paralizzato da divisioni sulla Siria - per passare tre risoluzioni dell'anno scorso volte ad aumentare gli aiuti umanitari. L'ultima risoluzione, approvata all'unanimità in dicembre, esteso consegna degli aiuti transfrontalieri ai siriani nelle zone controllate dai ribelli senza l'approvazione da Damasco.
perché si guarda al moscerino(armi chimiche) e non si guarda al Cammello di galassia jihadista ( USA, Turchia e ARABIA SAUDITA ) per il mondo? Istigazione e finanzimento del terrorismo islamico internazionale è di gran lunga il deliggio peggiore! ] NESSUNO HA SIMPATIA DEI DITTATORI ISLAMICI, MA, VOI CON CHE COSA LI AVETE SOSTITUITI? è CHIARO: ONU, USA, UE, e LEGA ARABA sharia, IN SE STESSA sono un CRIMINE DI GAN LUNGA SUPERIORE AI DITTATORI ISLAMICI! [ The UN Security Council has delayed action on Ban Ki-moon’s request to establish an investigation into chemical weapons use in Syria – thanks to Russia.
WATCH: When Iran Repeats ‘Death to America’ – It Means It! Iran has made it abundantly clear time and again that it hates America and seeks its destruction. With that in mind, here is a video that demonstrates Iran’s intransigence.
President Obama now has the necessary support in the US Senate to push forward the nuclear deal.
The majority of Congress, and the majority of the American people, oppose the deal. But the president is still pushing it forward. https://www.youtube.com/watch?v=RvMMglwjlnw America vs Iran - who is going to be-head?
Pubblicato il 02 set 2015. The "deal" with Iran. אנימציה: הנחומים איור ואנימציה.
So what has the US given up? Who is the sacrificial lamb? The answer appears to be Israel.
Despite the humorous content in this video, the message is painfully real. Israel and the West MUST fight against the deal.

Vescovo in campo contro il ddl Cirinnà scrive ai parlamentari della sua regione. «Cari parlamentari piemontesi, non firmate la legge sulle unioni civili» Gelsomino Del Guercio and Aleteia. 3 settembre 2015. «Egregio Onorevole, non voti la legge Cirinnà». Monsignor Pier Giorgio Micchiardi, vescovo di Acqui (Alessandria), invita i parlamentari piemontesi e liguri, espressione del territorio sul quale insiste la sua Diocesi, a non approvare il ddl sulle unioni civili, il cui iter è ripreso in Commissione Giustizia di Palazzo Madama, per la discussione e l’esame degli emendamenti.
COSA DICE IL DDL CIRINNA’
Con questo disegno di legge si prevede l’equiparazione di fatto dell’unione omosessuale alla famiglia naturale fondata sul matrimonio, riconosciuta come tale dalla Costituzione (art. 29). L’unione omosessuale, infatti, verrebbe sancita di fronte all’ufficiale di stato civile alla presenza di testimoni e l’atto che ne fa fede contenuto in apposito registro. I due partner godrebbero degli stessi diritti delle coppie sposate, ad eccezione dell’adozione, ma con garanzia della step child adoption, cioè la possibilità di adottare eventuali figli avuti da uno dei due partner dell’unione (Notizieprovita.it).
“LA CHIESA NON E’ CONTRO NESSUNO”
Monsignor Macchiardi, che rinnova la sua ferma contrarietà al ddl, cita ai parlamentari della sua regione le parole del Cardinale Angelo Bagnasco, Presidente della Cei: «La Chiesa non è contro nessuno. Crede nella famiglia come è riconosciuta dalla nostra Costituzione e come corrisponde all’esperienza universale dei singoli e dei popoli: papà, mamma, bambini, con diritti e doveri che conseguono il patto matrimoniale».
FAMIGLIA E ALTRE RELAZIONI SONO COSE DIVERSE
«Applicare gli stessi diritti della famiglia ad altri tipi di relazione – prosegue Bagnasco – è voler trattare allo stesso modo realtà diverse: è un criterio scorretto anche logicamente e quindi un’omologazione impropria. I diritti individuali dei singoli conviventi, del resto, sono già riconosciuti in larga misura a livello normativo e giurisprudenziale».

all Unione EUROPEA fuck you, bich: Merkel la cogliona troika! ] io pensavo che, tu non dovresti spaventarti troppo, solo perché: Obama IMAM, sharia USA, ARABIA SAUDITA sharia, ONU sharia, e Turchia sharia, tutti loro Boko Haram, ecc..  ecc.. tutti gli stramorti di Maometto all'inferno di allah akbar, loro hanno deciso di sterminare tutti i cristiani di Africa: anche, dopotutto tu hai lo spazio per accogliere la metà di tutti gli abitanti della AFRICA: io ho pensato!

è vero quello che ha detto ERDOGAN, cioè che, un tempo lontano, noi eravamo in Europa la più antica umanistica e grande civiltà, cioè, prima di cadere come vittime della MERKEL TROIKA, usurai Rothschild di farisei satanisti massoni Bildenberg Trilaterale, ecc. ecc. tutte Banche Centrali culto S,p.A. ] MA, NESSUNO HA CAPITO QUELLO CHE, ERDOGAN VOLEVA DIRE VERAMENTE .. allora, cosa ha pensato un maniaco religioso come lui? ecco cosa pensa Erdogan: "dopotutto, anche voi siete degli assassini come me! Anche le vostre mani sono macchiate di sangue innocente, io non sono peggiore di voi!" MA LA SUA INTENZIONE NON ERA SOLTANTO QUELLA DI FARCI DIVENTARE COME LUI COLPEVOLI DI DELITTI DI GENOCIDIO: no! ma, di renderci collettivamente, in modo corporativo degni di genocidio: di voto di sterminio, perché è scritto che: su colui che è colpevole di sangue innocente, su di lui pesa l'IRA di Dio.. ecco perché, lui si ritiene adesso, in diritto di fare il genocidio di tutti noi! LO SO CHE è UN RAGIONAMENTO DA COGLIONI, MA, I MANIACI RELIGIOSI ISLAMICI FARISEI IN SPECIE, E TUTTI GLI ALTRI IN GENERE? sono molto malati, e posseduti da demoni di religione!

Dear 666 Rothschild S.p.A. parassita! ] da quando io ho detto, che nel giorno del giudizio universale, io non lascerò disintegrare i demoni e le anime punite all'inferno, cioè tutti coloro che, vorranno fare i bravi ragazzi, per essere i miei sudditi? bene da quel momento il mio sito https://www.youtube.com/user/Noahthenephilim/discussion è diventato il canale più famoso all'INFERNO! [ L'account NoahTheNephilim è stato chiuso, perché abbiamo ricevuto diversi reclami di terze parti relativi a violazioni del copyright riguardanti materiale postato dall'utente. ] e nessuno si deve stupire di questa scritta minacciosa, questo canale è già stato aperto, e chiuso troppe volte! infatti, presto, questo canale verrà riaperto di nuovo, dai sacerdoti di satana, in qualche modo! [ non ha importanza il numero e la gravità dei delitti, coloro che vorranno ritornare a JHWH holy io non li respingerò, e non li riterrò colpevoli di nulla!
===================
IN QUESTI ARTICOLI C'è UNA APPARENTE, RAZIONALE FORMALE INCONGRUENZA, PERCHé IO  HO CONFUSO IL CANALE DI https://www.youtube.com/user/Noahthenephilim/discussion  [ CHE è stato chiuso ] con il canale https://www.youtube.com/user/noahNephillim  [CHE NON è STATO ANCORA CHIUSO] chiedo scusa, e comprensione ai miei lettori!

Aliyah from Ukraine Spikes [ Aliyah flight ] [ COME LA SINAGOGA DI SATANA: CIA FMI TROIKA BILDENBERG: suo malgrado riesce a realizzare i disegni di Dio se poi non riesce come ha studiato e progettato nei minimi particolari di sterminare tutti gli israeliani in un colpo solo! Shoah2 ] A total of 762 Jews from Ukraine arrived in Israel in the first four months of the year compared to 315 in the first quarter of 2013.
AAFont Size By AFP and Arutz Sheva. First Publish: 5/4/2014 The number of Jews emigrating to Israel from increasingly volatile Ukraine has jumped by 142 percent this year so far compared to 2013 the Jewish Agency said Sunday. A total of 762 Jews from Ukraine arrived in Israel in the first four months of the year compared to 315 in the first quarter of 2013 a spokesman for the quasi-government agency said. As the crisis worsened in Ukraine the number of arrivals rose dramatically in March and April and more are expected in the coming months the spokesman added. "The number of individuals who have formally begun the immigration process is up even more dramatically as is the number of individuals who have requested information on immigrating to Israel" he added. The spokesman said this was due "to the uncertainty created by the current situation" in Ukraine where violence has spread to several parts of the country following the overthrow of a pro-Russian leader in February.
In February the Jewish Agency said it had sent funds to boost security for the 200000-strong Jewish community living in Ukraine including for the purchase of surveillance systems.

che tipo di MASSONERIA la CINA vede nella Chiesa di Roma per pretendere una sua Chiesa Nazionale? OVVIAMENTE IO NON SONO UN SEDEVACANTISTA MA IO NON POSSO NON RIMANERE MOLTO PERPLESSO DI QUESTI INQUINAMENTI MASSONICI CHE SI VANNO A RIFLETTERE E POI A CORROMPERE IL DOGMA DELLA FEDE CATTOLICA.. IN REALTà OGGI QUESTO DOGMA NON MI SEMBRA SOSTANZIALEMENTE CORROTTO ANCHE SE I TIMORI CI SONO TUTTI.. PERCHé COME SEMPRE HANNO DETTO I BUDDISTI E SEMPRE HANNO DETTO I VERI CATTOLICI LA NATURA UMANA NON è IN SE STESSA BUONA PER ESSERE STATA CORROTTA DAL PECCATO ORIGINAL E DI AVERE BISOGNO DI UN COSì IMPEGNATIVO ESERCIZIO ASCETICO.. ] [ Un Nunzio amico della Massoneria. ] [ Si è visto che il professore modernista Angelo Roncalli da quanto scrisse Andreotti aveva molto imparato da don Ernesto [Buonaiuti che fu scomunicato] che ebbe l'unico torto di non aver saputo aspettare l'evolversi dei tempi [«A ogni morte di Papa» Rizzoli 1982]. Roncalli imparò allora ad aspettare la sua ora lavorando per la propria carriera. Ciò perché doveva superare la tappa di professore di storia a lui interdetta in quanto sospetto di modernismo. Era risaputo e Benedetto Croce lo conferma che i «modernisti simpatizzando con i positivisti con i pragmatisti e con gli empiristi di ogni risma addurranno che essi non credono al valore del pensiero e della logica cadranno di necessità nell'agnosticismo e nello scetticismo. Dottrine queste conciliabili con un vago sentimentalismo religioso ma che ripugna affatto ad ogni religione positiva». Che i modernisti simpatizzino anche coi massoni e coi comunisti condividendo con essi idee umanitariste è un fatto ricorrente nella vita politica del passato come del presente; essi osteggiano solo la tradizione. Dovevano quindi rovesciare il «Syllabus» di Papa Pio IX attraverso un concilio pastorale come il Vaticano II; rivoluzione religiosa nata dalle utopie prodotte dalla teoria dell'evoluzione dell'umana coscienza che una volta matura (vedi il cristiano adulto di Karl Rahner) si svincolerebbe dalle autorità gerarchiche legate alla tradizione biblica. Così il mondo moderno passerebbe finalmente dal principio di trascendenza a quello dell' immanenza professando la religione antropocentrica in prospettiva di un umanitarismo globale; ideale che affratella massoni socialisti liberali e democristiani modernisti del Vaticano II. Questa mentalità condannata dal magistero cattolico dominava la mente di molti infiltrati nella Chiesa per aggiornare la fede e le autorità cattoliche al progresso del mondo moderno. Era il pensiero di Roncalli la cui religiosità seguiva un profetismo evocante i segni dei tempi non riferiti alla spiritualità cristiana ma alla chimera di un nuovo ordine. Tale piano modernista e massonico si doveva realizzare operando la mutazione della Chiesa dal suo interno attraverso una nuova classe clericale con nuovi poteri gerarchici fino ad arrivare a un nuovo Papato. Questo nuovo potere gerarchico avrebbe allora operato per aggiornare la tradizione ai bisogni dei tempi col potere delle chiavi cioè in nome di Dio stesso e perciò contando dell'appoggio di un mondo cattolico pronto a giustificare ogni idea e gesto dei Papi finalmente «buoni». Il canonico Roca descrive il programma massonico
Il piano in causa era segreto ma è stato descritto esplicitamente da un suo araldo il canonico Roca che nel centenario della Rivoluzione Francese col suo scritto «Glorieux centenarie» ha dato fiato alle trombe annunciatrici dell'ammirabile nuovo mondo religioso che sorgeva. Dal libro «Le infiltrazioni massoniche nella Chiesa» del P. E. Barbier edito nel 1910 e favorito da molte approvazioni episcopali abbiamo il brano: «La Massoneria ha concepito il proposito infernale di corrompere insensibilmente i membri della Chiesa anche del clero e della gerarchia inoculando in essi sotto forme seduttrici e di apparenza inoffensiva i falsi principi con i quali pianificava di sovvertire il mondo cristiano». Nei documenti dell'Alta Vendita poi si legge: «Per ottenere un Papa nella misura richiesta si tratta per primo di preparargli una generazione all'altezza del regno che ci prefiggiamo…; si lasci da parte la vecchiaia e anche l'età matura; andate alla gioventù…: è questa che va convocata senza che sospetti di essere sotto la bandiera delle Società Segrete… Non abbiate nemmeno una parola d'empietà o d'impurità … Una volta assodata la vostra reputazione nei collegi nelle università e nei seminari… questa reputazione aprirà l'accesso alle nostre dottrine nel clero giovane come nei conventi… E' necessario perciò diffondere i germi dei nostri dogmi». Naturalmente tale piano non teneva conto che la mutazione di quanto procede da Dio è impossibile. Perciò il risultato reale di tale processo non sarà mai cambiare ma devastare il cristianesimo che come hanno sempre insegnato i Papi non potrà mai essere né liberale né socialista né associato a un altro ordine che quello suo cristiano. Voler battezzare con immensa simpatia l'umanesimo laico il culto dell'uomo che si fa Dio come detto da Paolo VI alla chiusura del Vaticano II (7 dicembre 1965) non è solo empietà ma un'impossibilità alla luce della fede e pure del buon senso.
Tra la religiosità umanitarista e la religione cristiana non vi è alcun accordo ma i modernisti vantano la bontà della riconciliazione totale idea che comporta in extremis quella tra bene e male! Ecco il profetismo ecumenista per servire i bisogni del nuovo ordine mondiale che pervase tanti chierici modernisti fautori del Vaticano II. Qui si inquadra l'oscuro enigma del modernista Roncalli professore nunzio patriarca… L' apparato modernista interno alla Chiesa in Italia Chierico di Bergamo con ampie aperture mentali Roncalli fu inviato nel 1901 dal suo vescovo progressista Camillo Guindani per studiare e far carriera a Roma. Nel 1904 in una conferenza di Marc Sangnier (il fondatore del Sillon che con l'occhio fisso ad una chimera preparava il socialismo e fu poi condannato da san Pio X) consolidò le sue visioni moderniste. Roncalli nel 1950 a Parigi confesserà alla vedova del Sangnier che quel ricordo è il più vivo della sua formazione sacerdotale. Le amicizie moderniste si estendevano in tutta Europa e Roncalli è presto entrato in contatto coi pezzi grossi di tale processo come il cardinale belga Mercier i cardinali Ferrari di Milano e Maffi di Pisa (il Mercier italiano) oltre a Radini Tedeschi di Bergamo. Tutti operatori di quella svolta epocale di cui la Chiesa aveva bisogno per adeguarsi ai tempi. Allora Roncalli insegnava storia nel seminario locale seguendo l'«Histoire» del Duchesne e collaborando con le iniziative progressiste. Ma alla sua nomina per la cattedra di storia scolastica nel seminario romano fu posto il veto nel 1912 perché di dubbia ortodossia (Lorenzo Bedeschi in Paese Sera 13 dicembre 1972). Chiusa la porta romana il vescovo modernizzante di Bergamo Radini Tedeschi riaprì la sua porta per farlo segretario e insegnante nel locale seminario. Dopo la guerra e sotto un nuovo vescovo Luigi Marelli la carriera romana di Roncalli ricominciò nel novembre 1919 con una prima udienza col Papa Benedetto XV e un anno dopo il cardinale olandese von Rossum Prefetto della Propaganda Fide invitò Roncalli a presiedere il Consiglio centrale di quella Congregazione per riorganizzare le opere missionarie nelle diocesi italiane. Roncalli parte per Roma e il 12 febbraio 1921. Viene ricevuto dal Papa che lo nominerà poi monsignore. La promozione di un professore sospettato di modernismo poteva solo avvenire nel giro delle influenze di Radini Tedeschi uomo di Rampolla (loggia P1?) presso i suoi successori Della Chiesa e Gasparri. Infatti durante il Pontificato di Della Chiesa Benedetto XV gli ecclesiastici apprezzati da san Pio X furono emarginati mentre per altri si aprirono le porte vaticane. E' il caso del giovane Giovanni Battista Montini che stabilì a Roma dal 1924 una lunga amicizia con Roncalli. Morto Benedetto XV fu eletto Papa Achille Ratti Pio XI che confermò come Segretario di Stato il rampolliano Gasparri e proseguì la linea diplomatica del predecessore molto vicina alla sua. Pio XI riguardo ai rapporti internazionali fu il Papa dei Concordati ma riguardo alla rampante tendenza interreligiosa ne fu strenuo oppositore. In vista della deviazione pancristiana promossa da don Lambert Beauduin OSB ha scritto la sua enciclica «Mortalium animos». Per Roncalli il piano ecumenista in questione base del piano massonico era quello buono. Non sorprende quindi che a lui si attribuisca l'iniziazione rosacrociana e massonica (Pier Carpi «Le profezie di Papa Giovanni» Mediterranee 1976 Roma). Sapeva il Santo Ufficio che Roncalli aveva una visione massonica? I documenti che potevano registrare le sue deviazioni e spergiuri sono spariti dall'archivio vaticano (confronta Nichita Roncalli pagina 4l). Anche il dossier di Montini parimenti sospetto è stato ritirato dallo stesso Giovanni XXIII per farne regalo all'interessato. Ad ogni modo in Vaticano si sapeva abbastanza sui rapporti negativi riguardo alla dottrina di Roncalli ragion per cui solo con una forte raccomandazione egli avrebbe potuto accedere alla carriera diplomatica. L' operato ecumenista di Roncalli in Bulgaria. Sulla relazione di Roncalli con le deviazioni ecumeniste del pancristianesimo vediamo un'occasione in cui esse si palesarono in contrasto con le direttive dottrinali della Chiesa e del Papa. Quando Roncalli nel 1925 fu nominato arcivescovo di Areopoli con l'incarico di Visitatore Apostolico in Bulgaria il suo caro amico don Lambert Beauduin in vista di ciò disse che la missione di Roncalli in Bulgaria poteva assumere un risultato [ecumenistico] molto positivo opinione condivisa da Montini. L' importante Enciclica «Mortalium animos» del 1928 fu scritta proprio in vista delle deviazioni ecumenistiche di don Beauduin l'uomo di fiducia del cardinale Mercier che in seguito si è visto costretto a dare le dimissioni da priore del monastero di Amay. Ma mentre Pio XI accusava gli errori del metodo Beauduin Roncalli lo applicava. Per spiegare i particolari della vicenda ci sarebbe da dilungarsi troppo. In Bulgaria ed in Turchia lo strano nunzio operò proprio al contrario di quanto allora era insegnato nell' Enciclica «Quas primas» sulla regalità sociale di Gesù Cristo: la peste che infetta la società la peste del nostro tempo è il laicismo. Ma Roncalli era per il «principio basilare» della laicità dello stato: la Chiesa si guarderà bene dall'intaccare o discutere questa laicità. «Io cerco in ogni cosa di sviluppare più ciò che unisce che ciò che ci divide». E' curioso che mentre difende il laicismo della nuova Turchia Roncalli si impegna ad aiutare i sionisti di passaggio per la Palestina che volevano far rinascere una nazione ebraica. Il Vaticano già dal tempo di san Pio X si era dimostrato contrario a quest' impresa che avrebbe creato un conflitto insanabile con gli arabi e innescato per ragioni evidentemente religiose una graduale ma inarrestabile esclusione dei cristiani dalla Terra Santa. Tale era la preoccupazione di Roma altra la visione e probabilmente l' interesse verso nuove amicizie di Roncalli. Quindi siamo davanti a questioni di fede e di diritto divino disprezzate da un nunzio per ragioni ecumenistiche. In quest'ottica arrivò perfino a far cancellare in Turchia il «Filioque» che in aperta polemica con gli ortodossi era scritto a grandi lettere sull' ingresso della delegazione apostolica (Spinelli Biblioteca Sanctorum voce: Giovanni XXIII Prima Appendice Città Nuova Roma 1987). In Turchia Roncalli aveva fatto la sua pubblica professione di fede nella fraternità universale dicendo nella cattedrale di Istanbul: «Noi siamo tutti fratelli senza distinzione di religione di legge di tradizioni e di classe». (P. Tanzella Papa Giovanni edizioni Dehoniane 1973 pagina 140).
Nella Pentecoste del 1944 disse in un' omelia: «I cattolici in particolare amano distinguersi dagli altri: fratelli ortodossi protestanti ebrei mussulmani non credenti e credenti di altre religioni… Devo dirvi che nella luce del Vangelo e del principio cattolico questa è una logica falsa. Gesù è venuto ad abbattere tali barriere; egli è morto per proclamare la fraternità universale». Si tratta della fraternità massonica al disopra delle religioni; fraternità dell' ONU della «Nostra aetate» del Vaticano II dei suoi successori e del nuovo ordine mondiale. Questo programma fraterno imponeva il concetto: cercare in ogni cosa più ciò che unisce che ciò che divide. Quindi bisognava lasciar da parte i dogmi cattolici la necessità di conversione l'autorità del Vicario di Cristo insomma Gesù Cristo stesso. Roncalli sistematicamente rifiutò aiuto a quanti volevano avvicinarsi alla Chiesa di Roma: lo ha sempre fatto con tutti i giovani ortodossi. Ciò implica anche il rifiuto del Papato. Che idea aveva Roncalli sulla missione e il potere del Papa?
http://apostatisidiventa.blogspot.it/p/nikita.html

Le Chiese massonizzate dal "papa buono" e compagni di merenda...
 http://apostatisidiventa.blogspot.it/p/nikita.html di Arai Daniele
LE CHIESE MASSONIZZATE DAL «PAPA BUONO» E COMPAGNI DI MERENDA
«Il Gran Maestro della Loggia Regolare d'Italia Giuliano di Bernardo ha scritto nel suo libro "La Filosofia della Massoneria": "Non solo abbiamo alti esponenti di religioni non cristiane che hanno aderito alla Massoneria ma anche anglicani vescovi ortodossi e luterani" [...]. Egli citò un arcivescovo di Canterbury così come il Patriarca ortodosso Atenagora "il prelato con cui Giovanni XXIII inaugurò un periodo di dialogo ecumenico in un clima di comprensione fraterna"».
Nella sua nuova missione come nunzio a Parigi il furbo Angelo Roncalli riesce nel suo intento di non scontentare il governo francese ma anche di accontentare dei nuovi alleati segreti. Sentiamo il Conte Franco Bellegrandi nel suo libro «Nichitaroncalli» Eiles Roma p. 59-62. «La sua casa ospita incontri con personalità imprevedibili cura personali e frequenti rapporti con esponenti della sinistra e stringe amicizia con personaggi e ministri appartenenti alla massoneria. In quel periodo francese si colloca un'incidente ignoto ai più che solleva per un attimo la cortina sulla presunta appartenenza di Roncalli alla setta massonica. A Sua altezza eminentissima il principe Chigi Albani della Rovere allora Gran Maestro del Sovrano Militare Ordine di Malta era giunta nella sede romana del Gran Magistero una lettera del cardinal Canali pesante come una gran pietra: Pio XII protettore dell'Ordine aveva appena saputo con sommo dolore che il ministro dell'Ordine di Malta a Parigi era un massone. Ci si–affrettò nel palazzo magistrale di Via dei Condotti a scartabellare il dossier dei barone Marsaudon nominato di recente al posto del conte di Pierredon che era stato messo a riposo. Si scoperse con un certo sollievo che era stato fatto "gran croce magistrale" su proposta del suo predecessore e soprattutto nominato ministro su raccomandazione del nunzio a Parigi Roncalli. L'esito di quella prima inchiesta fu immediatamente riferito in Vaticano al cardinal Canali che fu sentito esclamare: "Povero Roncalli! Sono afflitto di doverlo mettere in imbarazzo e spero che ciò non gli costi il galero cardinalizio … " (che ingenuità!). Il Vaticano dispose nel più gran riserbo che l'Ordine inviasse subito a Parigi una persona di fiducia per svolgere esaurientemente la delicata indagine. Il gran magistero si trovò in grave imbarazzo. Si dovevano infatti trattare con riguardo tutti e tre i personaggi implicati nella storia (che miopia!). Il nunzio per il suo prezioso contributo dato all'Ordine di Malta per la conclusione di certi delicati affari in Argentina il conte di Pierredon per i suoi pluriennali servigi prima a Bucarest poi a Parigi lo stesso barone Marsaudon per il suo meritorio impegno al fine di ottenere il riconoscimento ufficiale dell'Ordine da parte del governo francese. Dopo una scelta attenta e accurata fu nominato "visitatore magistrale" un cappellano professo dell'Ordine il monsignor Rossi Stockalper che era anche canonico di Santa Maria Maggiore e quindi nella manica del Vaticano. Costui partì subito per Parigi. Gli era stato suggerito di iniziare la sua ricognizione informativa dai padre Berteloot della Compagnia di Gesù esperto di questioni massoniche. Il gesuita interpellato nella più gran discrezione gli confermò che il barone Marsaudon non solo era massone ma "trentatreesimo grado" della Massoneria e membro a vita dei Consiglio della Grande Loggia del rito scozzese. Monsignor Rossi Stockalper continuò il suo giro. Seppe ben poco dall'arcivescovo di Parigi monsignor Feltin che lo spedì invece dal suo vicario generale il monsignor Bohan "che conosceva più da vicino il barone". «Qui per l'inviato di Roma altra sorpresa: il vicario generale aveva tirato fuori da una cassaforte e sparpagliato sul tavolo una serie di documenti inoppugnabili: fra cui un numero del "Journal Officiel de l'Etat français" pubblicato a Vichy durante l'occupazione in cui si segnalava Yves Marie Marsaudon fra gli aderenti alla massoneria; tre o quattro copie della rivista massonica "Le Temple" contenenti alcuni suoi articoli e una scheda conoscitiva dell'interessato. Non esisteva alcun documento relativo ad una abjura. II visitatore magistrale col cuore oppresso si trascinò allora al numero 10 di avenue President Wilson sede della nunziatura. Chiese a Roncalli con tatto notizie circostanziate del barone-massone. Il grosso prete di Sotto ii Monte fra un sorriso e una celia rimandò il cappellano dell'Ordine di Malta al segretario della nunziatura monsignor Bruno Heim. Questo prete diventato oggi "apostolic legate" in Gran Bretagna finì di stupire l'inviato di Roma prima col suo clergyman e la pipa fumante fra i denti poi con le sue sbalorditive affermazioni sulla massoneria definita "una delle ultime forze di conservazione sociale che ci sia al mondo e quindi una forza di conservazione religiosa" e con un giudizio entusiasta sul barone Marsaudon che aveva avuto il merito di far comprendere alla nunziatura il valore trascendente della massoneria. Proprio per questo suo merito il nunzio a Parigi Angelo Giuseppe Roncalli aveva appoggiato e avallato la sua nomina a ministro dell'Ordine di Malta a Parigi. Monsignor Stockalper a quella voltata aveva trasecolato e il colpo di grazia lo ricevette quando protestando che il canone 2335 del Diritto Canonico prevede la scomunica per gli affiliati alla massoneria si sentì rispondere dal suo interlocutore fra una boccata e l'altra di fumo profumato della grande pipa che "la nunziatura di Parigi stava lavorando in gran segreto per riconciliare la Chiesa cattolica con la massoneria". Era il1950! Questo episodio sembra scoprire la connivenza di Roncalli con la massoneria. La Chiesa post-conciliare si riconcilierà in effetti con la setta segreta.
«Voglio concludere quest'argomento riportando una rivelazione fattami qualche tempo fa dal conte Paolo Sella di Monteluce. Questo personaggio economista uomo politico scrittore e giornalista che fu intimo di Umberto di Savoia e che vanta la discendenza dal fondatore della Destra Storica italiana il Senatore Quintino Sella di Biella mi mise a parte nella quiete della sua casa romana sulle pendici del Monte Mario delle prove che sono in sue mani dell'assalto della massoneria alla Chiesa cattolica. Avevo trovato nel suo salotto la vaticanista Gabriella di Montemayor che era stata il tramite al nostro incontro. Il conte Sella stava riordinando alcune carte sul basso tavolino davanti a se. Il tramonto irrompeva dal Monte Mario a indorare gli scaffali di noce gremiti di antichi volumi dalle costolature di pergamena e i raggi rossastri dei sole filtrando fra le tende appena mosse dalla brezza serale animavano i ritratti degli antenati che guardavano severi dalle pareti quel loro erudito discendente seduto in una poltrona davanti a me. Poi il conte alzando ii viso e fissandomi con le sue iridi grigie prese a parlare: "… Nel settembre dei 1958 all'incirca sette otto giorni prima dei Conclave mi trovava al Santuario di Oropa a uno dei consueti pranzi del gruppo di Attilio Botto industriale biellese che amava riunire intorno a se competenti di vari rami per discutere su diversi problemi. Quel giorno era invitato un personaggio che conoscevo come un'alta autorità massonica in contatto col Vaticano. Costui mi disse riaccompagnandomi a casa in automobile che "… il prossimo papa non sarebbe stato Siri come si mormorava in alcuni circoli romani perché era un cardinale troppo autoritario. Sarebbe stato eletto un papa di conciliazione. È già stato scelto il patriarca di Venezia Roncalli". Replicai sorpreso: "scelto da chi?" "Dai nostri massoni rappresentati nel Conclave" mi rispose serenamente il mio cortese accompagnatore. Al che mi venne detto: "Ci sono massoni nel Conclave?" "Certo" mi sentii rispondere "la Chiesa è in nostre mani". Incalzai interdetto: "Allora chi è che comanda nella Chiesa?" Dopo un breve silenzio la voce del mio accompagnatore scandì precisa: "Nessuno può dire dove sono i vertici. I vertici sono occulti". Il conte Sella il giorno dopo trascrisse in un documento ufficiale che oggi è conservato nella cassaforte di un notaio il nome e il cognome di quel personaggio e la sua stupefacente dichiarazione completa dell'anno del mese dei giorno e dell'ora. Che di lì a pochi giorni si rivelò assolutamente esatta.
Il barone Yves Marsaudon massone della Gran Loggia di Francia dal 1932 Maestro Venerabile 33° della Loggia La Republique nonché membro dell'Ordine di Malta fu «una figura-chiave nei contatti tra la Chiesa e la Massoneria durante il periodo conciliare». Egli disse: «Solamente la Massoneria può chiarire gli enormi problemi che sovrastano l'uomo d'oggi e che nonostante l'evidente buona volontà né le chiese organizzate né i partiti politici sono in grado di risolvere». La novità del nome scelto da Giovanni XXIII stupì molti ma la sua logica segreta era nota agli addetti ai lavori (Appendice I): quel Pontificato doveva preparare la via a Montini dell'aggiornamento della tradizione e particolarmente degli ultimi Pontificati da Pio IX a Pio XII. Ci avrebbe pensato poi Montini divenuto Paolo VI ad imporre ai cattolici la sovversione religiosa subdolamente perseguita. Non c'è dubbio che Roncalli desse molta importanza ai simboli. Forse attraverso di essi si potrebbe capire meglio cosa c'era nell'animo di questo chierico che fece togliere dalla facciata della delegazione apostolica lo stemma con la parola «Filioque» un simbolo della fede cattolica ma che ha nella sua croce pastorale l'occhio nel triangolo usato dalla Massoneria. Questi fatti non sono una prova della sua affiliazione alla setta ma dimostrano le associazioni mentali delle sue scelte iconografiche. Ora come si è visto per il pensiero massonico ogni fede e ideologia può essere accettata se subordinata all'idea di fratellanza universale. Questo era il pensiero manifestato da Roncalli in Turchia nella Pentecoste del 1944: "Gesù è venuto ad abbattere le barriere [tra credenti credenti di altre religioni e non credenti]; Devo dirvi che nella luce del Vangelo e del principio cattolico questa è una logica falsa; egli è morto per proclamare la fraternità universale… Sarebbe quella fraternità dell'ONU fondata sui principi massonici? o quella della «Nostra aetate» del Vaticano II per il nuovo ordine che ignora o nega Dio Padre? La fraternità senza padre è propria dei massoni. Perciò il giornalista Pier Carpi non deve aver inventato niente quando scrive della sua iniziazione rosacrociana e iscrizione alla massoneria («Le profezie di Papa Giovanni»). Non fu solo con parole e concetti che Roncalli espresse la sua simpatia per la posizione massonica ma con le sue molte frequentazioni che per il loro peso devono aver contato per ricavare il «papa giovanni» e il «concilio» tanto atteso dalle logge. Non ci sono le prove dei servizi segreti francesi incaricati della protezione del nunzio che ogni giovedì Roncalli si recasse alla loggia? Non sarà ufficiale ma lo sono i suoi atti favorendo la Massoneria contro tutti i giudizi della Chiesa. Ad ogni modo personalmente ho ripetuto questa informazione avuta da un ufficiale addetto alla protezione del nunzio al cardinale Oddi venuto da noi e che era stato suo vicario a Parigi. Non l'ha contestata ma la storia non va scritta con ammissioni mute e mosse di testa. Pur confermato a parole cosa risolverebbe sulle prove dell'origine della demolizione realizzata.
Diversi Grandi Maestri massoni francesi e italiani hanno confermato apertamente le aperture del futuro Giovanni XXIII. Nel 1989 la rivista dei Franc-maçons «Humanisme» (nº 186) racconta l'incontro del nunzio Roncalli con Alexandre Chevalier che avanzò proposte riguardo al diritto canonico e altro. All'intesa segreta tra il futuro Giovanni XXIII e chi diventò Gran Maestro nel 1965 e fu invitato all'incoronazione di Giovanni XXIII a Roma fa eco l'ipotesi che la loggia «L'Etoile Polaire» (l'Atelier) "sia stata all'origine del Vaticano II" (Jacques Ploncard d'Assac «Présent» Parigi 20 luglio 1989).
Una volta divenuto Giovanni XXIII invitò il massone francese a visitarlo nella residenza estiva di Castel Gandolfo. Roncalli creò un Segretariato Ecumenico che per la prima volta contro quando stabilito dai Papi (vedi Enc. Mortalium animos) stabilì un contatto ufficiale tra la Chiesa cattolica e ilWorld Council of Churches («Consiglio Mondiale delle Chiese»). Nel 1961 cinque osservatori cattolici vennero ufficialmente inviati a Nuova Delhi per partecipare alla riunione del World Council of Churches. Il 15 maggio 1961 venne pubblicata l'enciclica di Giovanni XXIII Mater et Magistra che di fatto invitava ai cattolici a votare per i comunisti e i socialisti e ad entrare nelle loro file. «Entro il 1962 Giovanni XXIII aveva già incontrato più leader anglicani e protestanti di ogni prelato nella Storia [...]. Un conservatore si lamentò: "Sembra più facile vedere il papa se sei metodista"» (W. Wynn «Keepers of the Keys» Random House NY 1988 p. 45).
Nel 1962 il Collegio dei Cardinali già «rinforzato» da Montini crebbe a ottantasette membri. I vecchi «conservatori» sarebbero presto accantonati affinché fossero eletti «nuovi papi» per avanzare col Vaticano II e la «nuova coscienza» di una «nuova chiesa» illuminista ecumenista e massonizzata per un «nuovo ordine mondiale». Basta ascoltare oggi Benedetto XVI per capire che il piano è quasi completamente compiuto. Ma non si saranno scordati che il Signore si riserva un «piccolo resto» attraverso il quale alla fine svergognare la loro perfida trama segreta?
Articolo segnalato da Marco Daniele http://www.excogitur.com/
http://nullapossiamocontrolaverita.blogspot.it/2011/03/le-chiese-massonizzate-dal-papa-buono-e.html

SE Giovanni XXIII° EFFETTIVAMENTE ERA un Rosacroce come dicono molti siti in internet per me questo è lo scandalo più grande perché lui sapeva delle scomuniche che gravavano e che graveranno sempre contro i massoni! Quindi questa canonizzazione sarebbe alto tradimento contro il Regno di Dio di una Chiesa che ormai cammina sul ciglio molto stretto della eresia modernista!

ma la Chiesa Cattolica è incapace di formare l'aspetto carismatico e soprannaturale dei presbiteri.. poi si trovano di fronte un alieno che è il demonio Gmos e si inginocchiano pensando fosse un angelo quando neanche davanti agli angeli bisogna inginocchiarsi! Maometto era meglio di loro! non credo che a qualcuno dovrebbe darsi in ministero presbiterale se prima non ha partecipato ad esorcismi!

my JHWH -- perché io che io sono un uomo così mite io devo sempre essere al centro di così violenti contese aspre diatribe?.. lol. è proprio vero la verità non riesce ad abitare felice in questo pianeta maleficato dai farisei salafiti e dato da Satana a Rothschild!

Egregio professore
mi spiace che lei abbia frainteso il senso delle mie parole. Lei mi attribuisce ahimè delle cose che non mi sognerei mai neanche di pensare!
Io sarei contro la libertà di stampa perché ho avuto l'ardire di chiederle la cortesia di non confondere mio articolo con quelle espressioni un po' forti (solo per adoperare un eufemismo)?
Spero che si renda conto che ricorrere a questi epiteti non fa altro che far sentire "vittime" proprio i detrattori di Palatucci le cui tesi aberranti vanno confutate con metodo scientifico sfidandoli sul loro stesso terreno.
Come può arguire dunque la mia non era alcuna "censura" alla libertà di stampa ma ben altro...
Con l'auspicio di essere stato stavolta più chiaro le auguro un buon week end.
Cordialmente
Dr. Giovanni Preziosi Return-Path: <dr.giovannipreziosi@gmail.com>
[ answer ] ] io aspettavo con ansia il suo più che giustificato rimprovero nei miei confronti!
era questa la risposta che legittimamente mi aspettavo da lei..
lei è veramente prezioso! [ la mia polemica contro la sua persona speciale era fittizia quello che mi premeva era raggiungere le scorrette persone del comitato Primo LEVI in realtà.. il cui obiettivo evidente è quello di infangare santi e martiri per seminare odio tra gli ebrei contro i cristiani! ]
ma se le mie espressioni non sono "un po' forti" come lei afferma è perché sottrarre ad un popolo la sua sovranità monetaria equivale a commettere un delitto di lesa maesta che al contempo è satanismo ideologico e pratico..
questo è evidente lei non conosce il santo cattolico lo Scienziato prof. Giacinto Auriti..